22-07-2016

I consigli per organizzare una cena in terrazza

  Cosa c’è di più piacevole di una cena in terrazza (o in giardino) per trascorrere una calda sera d’estate con gli amici? Bastano pochi accorgimenti per un’organizzazione senza intoppi. Il primo step è un’accurata pulizia del terrazzo. Le piante vanno innaffiate almeno 10 ore prima della cena - in modo da non attirare le zanzare - e ripulite da eventuali foglie secche. Se è prevista la presenza di bambini, rimuovere (o coprire) gli oggetti potenzialmente pericolosi e assicurarsi che vi siano adeguate protezioni (ad esempio una rete di recinzione per il balcone) contro il rischio di incidenti.
  
  Passaggio successivo, chiedere agli invitati se hanno particolari esigenze alimentari derivanti da allergie, intolleranze o scelte di vita. Per quanto riguarda menu, allestimenti, dress code ed eventuale colonna sonora, optare per una serata a tema stuzzicherà la fantasia di tutti - padroni di casa e invitati - rendendo l’atmosfera ancora più allegra.

  C’è solo l’imbarazzo della scelta: totalwhite, tropicale, anni ‘80, ecc... Il finger food - involtini, polpette, spiedini, bruschette, torte salate tagliate a cubetti, macarons dolci e salati - è da preferire se gli invitati sono più di sei. Cereali (orzo, farro, quinoa, riso integrale), ortaggi e verdure (pomodori, zucchine, melanzane, peperoni) sono ingredienti multitasking, gustosi e leggeri. Non mancherà un tagliere di formaggi da abbinare a salse, marmellate e pani con semi.

  Ultimi, ma non meno importanti, i drink: acqua aromatizzata alla frutta, sangria, birra artigianale.